Trii

Un’ idea di allestimento modulare capace di creare differenti soluzioni compositive e funzionali, pronte a generare nuovi spazi e ad abitare i luoghi del temporaneo. In un mondo così attento al sostenibile e all’utilizzo intelligente delle risorse, Reverse propone un nuovo concetto di riutilizzo della forma. Per sperimentarne la duttilità, per spronare all’interazione. La trasformazione e la velocità compongono il codice genetico di trii.
Il suo futuro dipende da un vostro gesto.

Coordinamento generale del progetto: Reverse

Progetto: Nicola Gastaldo, Marco Campolongo, Alessio Foroni

Collaborazioni: Matteo Bonato

Sponsors: Evergreen Power, Amia Verona Spa, Simeoni Arti Grafiche, Ordine degli Architetti di Verona, Arredoluce, Faichim.

L’installazione, presentata in occasione del Path Festival 2015, è mutata nel corso delle serate: gli ospiti potevano interagire con le strutture che sono alla ricerca di una nuova forma alternativa.